TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Stanley Kubrick: "Il reale va bene, l'interes...

Stanley Kubrick nasce a New York il 26 Luglio 1928. Primogenito di Jacob Leonard Kubrick e Sadie Gertrude Perveler, entrambi di origine ebraica, da bambino si appassiona agli antichi miti greci, al gioco degli scacchi e alla musica jazz. A tredici anni riceve in regalo una macchina fotografica che lo avvicina a un'arte che lo conquista fin da subito. Nel 1945 la rivista Look acquista la sua foto di un edicolante rattristato alla notizia della morte di Roosevelt, per poi assumerlo in pianta stabile. Gira due cortometraggi: uno sul pugile Walter Cartier nel 1949, l'altro sulla giornata di un prete del Nuovo Messico nel 1951. La sua carriera di regista desta l'attenzione della critica con "Orizzonti di Gloria", del 1957, finanziato e interpretato da Kirk Douglas.

Il peplum "Spartacus" viene premiato con quattro premi Oscar e porta Stanley Kubrick alla fama mondiale. La sua produzione cinematografica si caratterizza per una maniacalità sia tecnica che formale, oltre a un eclettismo che lo portano ad affrontare con abilità tutti i generi. Nel 1962 passa infatti alla commedia nera con "Lolita", l'anno successivo affronta la satira politica con "Il Dottor Stranamore" e poi - dopo ben quattro anni di lavorazione - esce il fantascientifico e ormai mitico "2001: Odissea Nello Spazio". Il film è un capolavoro di effetti speciali e scene da antologia del cinema che fanno emergere il senso dell'immagine e della musica, elemento fondamentale nei film di Kubrick. Nel 1971 scrive, dirige e produce un altro cult, "Arancia Meccanica", che crea scandalo per la violenza esplicita, ma che ancora oggi influenza il cinema mondiale.

Dopo qualche anno di silenzio il nuovo capolavoro di Kubrick è "Barry Lyndon" a cui segue nel 1980 il film sul paranormale, "Shining", girato con soli tre attori tra cui un magistrale Jack Nicholson. Aspetta altri sette anni prima di uscire con "Full Metal Jacket", un cinico affresco sulla disumanizzazione generata dalla guerra. Il suo cinema, perfetta integrazione fra etica ed estetica, torna nelle sale per l'ultima volta solo nel 1999 con l'opera "Eyes Wide Shut", finito di montare poco prima della morte per infarto del regista, che avviene a St Albans il 7 Marzo. Stanley Kubrick, che conduce una vita appartata con la moglie e i figli, non è mai stato premiato con un Oscar in quanto regista, i suoi film vincono solo Oscar tecnici. E' indiscutibilmente uno più grandi maestri della storia del cinema.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog