TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Terry Richardson: "Qualcuno deve forzare i li...

Terrence Richardson, detto Terry, è nato a New York il 14 Agosto 1965. Suo padre Bob è un famoso fotografo, sua madre Norma Kessler è attrice e stylist. Cresce fra Parigi e la Grande Mela, conoscendo da bambino Anjelica Houston, Jimi Hendrix, Bob Dylan e tanti altre star grazie alle frequentazioni dei genitori, che nel frattempo si separano. La madre si trasferisce a Hollywood e Terry, dopo aver frequentato la Hollywood High School e la Nordhoff High School a Ojai, sempre in California, si mette a suonare il basso con una punk rock band, gli Invisible Government. Dopo 6 anni il gruppo si scioglie e Terry decide che l'hobby della fotografia può diventare qualcosa di più importante per la sua vita.

Terry scatta le prime foto con il padre, che salva letteralmente dalla strada: dopo il divorzio, è diventato un homeless con seri problemi di droga e schizofrenia. Poi decide di fare da solo: la sua carriera decolla. Comincia  a fotografare se stesso e la propria quotidianeità in maniera spavalda e disinibita, mostrando una grande propensione per uno stile sfrontato e aggressivo, spesso al limite del pulp. Già negli anni '90 partecipa a mostre in gallerie d'arte internazionali e inizia collaborazioni con grandi marchi di moda e con le più grandi riviste, come Vogue, Harper's Baazar, Rolling Stone, GQ, Playboy e molte altre. Fotografa volti noti del jet set, da Leonardo DiCaprio a Sharon Stone passando per Kate Moss, Lenny Kravitz, Rihanna, Samuel L. Jackson e persino Barack Obama, per il quale segue tutta la campagna elettorale che lo vede trionfare nel 2008.

Nel 2010 è il fotografo del Calendario Pirelli: per l'occasione sceglie la location di Bahia, regione del Brasile. Nel 2011 firma "Lady Gaga x Terry Richardson",  un libro che racconta per immagini 10 mesi di tour, inclusi i momenti più intimi. Il suo stile disinibito, spesso al limite della pornografia, lo fa diventare un personaggio al centro di critiche e polemiche feroci, ma non gli fa perdere la stima delle star dello show business. Negli ultimi anni infatti ha diretto come regista video di personaggi come Beyoncé, 30 Seconds To Mars, Lady Gaga e il censuratissimo "Wrecking Ball" di Miley Cyrus.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog