TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Johan Cruijff: "La creatività non fa a pugni...

Hendrik Johannes Cruijff nasce ad Amsterdam il 25 Aprile 1947. La sua carriera di calciatore comincia quando - a soli 10 anni - entra nel settore giovanile dell'Ajax. Le sue potenzialità vengono subito notate dall'allenatore della prima squadra, Vic Buckingham, che lo sottopone a una dura preparazione fisica per potenziare le sue capacità atletiche, mettendogli dei sacchetti con quattro chili di zavorra nelle tasche della tuta. A 16 anni firma il suo primo cartellino con la società e nel '65, quando Rinus Michels prende le redini della squadra, partecipa e diventa protagonista di quella che può essere definita una nuova era: quella del calcio totale. Ogni calciatore deve saper giocare in qualsiasi ruolo: Cruijff, pur non essendo un attaccante puro, segna 33 gol in 30 partite.

Tra il 1965 e il 1973 vince sei campionati, tre Coppe dei Campioni, una Coppa Intercontinentale e una Supercoppa UEFA. La genialità nel gioco gli vale soprannomi come 'Profeta del Gol' e 'Pelé bianco' e i suoi assist rimangono indimenticabili nella storia del calcio. Negli anni del grande Ajax, Cruijff si distingue anche in nazionale e nel 1971 e nel 1973 ottiene due Palloni d'Oro. Nel 1973 viene ceduto al Barcellona, che con il suo arrivo in squadra ottiene un'ascesa impressionante: il binomio con il ritrovato allenatore Michels porta i blaugrana a vincere la Liga dopo 14 anni e nel 1974 Johan ottiene il terzo Pallone d'Oro. La città lo ama e lo chiama "l'olandese volante" grazie a un gol segnato in rovesciata e di tacco durante 'el clásico', il derby contro il Real Madrid.

Dopo aver annunciato il ritiro a 31 anni, l'amore per il calcio lo riporta negli stadi sia negli Stati Uniti che in Europa, dove conclude definitivamente la sua carriera da calciatore nell'Ajax. Nel 1985 viene richiamato dalla società olandese come tecnico e anche in questa veste porta la squadra alla vittoria. Nell'88 - seguendo la storia percorsa da giocatore - si ritrova sulla panchina del Barcellona: in otto anni di gestione, vince quattro volte il campionato, una Coppa del Re, una Coppa delle Coppe e una Coppa dei Campioni. Instancabile, negli anni successivi è dirigente sportivo. Con le sue 402 reti tra Nazionale e club Cruijff viene considerato da alcuni il miglior giocatore della storia del calcio in assoluto.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog