TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Alex Ferguson: "Beckham non è mai stato un p...

Alexander Chapman Ferguson nasce da una famiglia operaia di Glasgow, in Scozia, il 31 Dicembre 1941. Suo padre è un ex calciatore del Glentoran e lavora come manovale in un cantiere navale. Alex non è portato per gli studi e ha diversi problemi sia alle elementari che alla High School. Lascia la scuola per andare a fare l'apprendista in fabbrica, intanto comincia a giocare a calcio come attaccante. Il pallone diventa subito il suo vero mestiere, tanto che nel 1966 è capocannoniere del campionato scozzese con 31 gol segnati con la maglia del Dumferline. Passa ai Rangers di Glasgow, dove gioca due anni, per poi chiudere la carriera come giocatore nel 1974.

Appena smesso di giocare, Ferguson diventa allenatore: dopo qualche anno nelle serie minori, viene ingaggiato dall'Aberdeen con cui inizia un ciclo vittorioso, portando il club a vincere in cinque anni tre scudetti e numerosi altri trofei, comprese la coppe delle coppe e la supercoppa europea. Nel 1986 guida la nazionale scozzese ai Mondiali in Messico, ma viene eliminato al primo turno. Nello stesso anno viene chiamato a guidare il Manchester United, con cui dal 1990 comincia a vincere ogni tipo di competizione: in ventisei anni sulla panchina dei Red Devils, Ferguson ottiene 38 trofei, compresi ben 13 titoli in Premier League, due Champions League e due Coppe del Mondo per Club. Con Ferguson in panchina, lo United diventa per anni la squadra più forte d'Europa e del mondo, lanciando talenti come David Beckham e Cristiano Ronaldo.

Sposato con Cathrine Holding, Ferguson ha tre figli, di cui uno - Darren - ex calciatore e ora allenatore. Nel 1999 è stato nominato 'Sir' dalla Regina Elisabetta II, anche se resta fieramente scozzese, al punto da rifiutare per ben due volte la panchina della Nazionale Inglese. Nel 2013 Sir Alex ha lasciato la panchina del Manchester, per diventare dirigente della squadra e suo ambasciatore nel mondo. In onore di Sir Alex la città gli ha dedicato una via e davanti all'Old Trafford c'è una statua che lo omaggia per i 25 anni di vittorie. Da sempre laburista, impegnato in molte attività di beneficienza, ha recentemente pubblicato la sua autobiografia, piena di racconti e aneddoti sulla sua vita nel calcio: nella sua carriera ha vinto 49 trofei come allenatore, diventando il coach che ha vinto di più nella storia del calcio inglese.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog