TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Jim Morrison: "C'è il noto e l'ignoto. In me...

James Douglas Morrison nasce l'8 Dicembre 1943 a Melbourne, Florida. Il padre - George Stephen - è un ammiraglio nella marina statunitense,. La madre - Clara Clarke - è casalinga. A causa del lavoro paterno, Jim è costretto a cambiare spesso casa, scuola e amici: diventa così un bambino solitario e taciturno. Il genitore ha un carattere autoritario, cosa che per contrasto crea nel figlio un animo ribelle che si manifesta fin da giovane: studia alla UCLA di Los Angeles, dove conosce gli scritti del filosofo Friedrich Nietzsche e le poesie di William Blake. Gradualmente abbandona gli studi per dedicarsi ai suoi componimenti, ma anche agli esperimenti con le droghe, soprattutto LSD. Nel 1965 forma – assieme a Ray Manzarek, Robbie Krieger e John Densmore – i Doors, il cui nome deriva dal libro 'The Doors Of Perception' di Aldous Huxley. Nasce uno dei più grandi gruppi rock di ogni tempo.

I Doors pubblicano il loro primo album omonimo nel 1967: la loro musica è un rock blues psichedelico di grande impatto, su cui Jim canta il male di vivere con dense poesie di amore e morte. Amante dell'arte, del cinema e della poesia, Morrison si presenta come un leader carismatico: i suoi comportamenti sul palco (che richiedono spesso l'intervento della polizia), affascinano il pubblico e provocano i benpensanti. Il successo è travolgente, così come gli eccessi on stage causati dal desiderio di andare oltre i limiti: una volontà che porta Jim lontano dagli schemi tradizionali dei live. Nel 1969 Morrison viene arrestato in scena a Miami per atti osceni in luogo pubblico. Le accuse si sgonfiano, ma i Doors perdono di credibilità e decine di concerti vengono cancellati.

Il gruppo ritorna in studio per registrare "Morrison Hotel" e "L.A. Woman", i cui tour di supporto vengono continuamente segnati dall'intervento della polizia. Jim è stanco e depresso: decide allora di lasciare il paese con la fidanzata Pamela Courson, trasferendosi a Parigi per scrivere poesie e cercare di uscire dalle dipendenze che ormai lo sovrastano e lo hanno reso quasi irriconoscibile. Le cose precipitano, tanto che il 3 Luglio 1971 il 'Re Lucertola' viene trovato morto nella vasca da bagno dell'appartamento al n. 17 di Rue de Beautreillis per un'overdose di barbiturici. Tre giorni dopo viene sepolto al cimitero parigino di Père-Lachaise, anche se ancora oggi c'è chi crede che non sia mai veramente morto.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog