TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Keith Haring: "L'arte celebra l'uomo, non lo ...

Keith Haring nasce a Reading, Pennsylvania, il 4 Maggio 1958. Mostra una precoce predilezione per il disegno anche grazie al padre, disegnatore di fumetti e cartoni animati. Viene ispirato dai personaggi di Disney, Dr. Seuss e altri eroi dei cartoon che guarda in tv. Abbandonata la scuola, viaggia a lungo in autostop per gli Stati Uniti, stabilendosi poi a Pittsburgh per iscriversi all'Università: è il periodo in cui Haring prende coscienza della sua omosessualità.

Allestisce la sua prima mostra personale di disegni presso un locale di Pittsburgh che espone oggetti d'arte, dove nel frattempo aveva trovato un impiego. Nel 1978 entra alla School of Visual Art di New York, interessandosi e scoprendo sempre più i lavori di Jackson Pollock, Paul Klee e Mark Tobey. Per la sua attività illegale di 'graffitaro' viene più volte arrestato, ma diventa sempre più famoso e amato dalle giovani generazioni: spesso vengono rubate parti di sue opere idi strada, successivamente vendute a numerosi musei americani. Nel 1980 - insieme ad Andy Warhol - partecipa alla rassegna artistica Terrae Motus ed entra nella cerchia di artisti che gravitano intorno alla Factory. Nello stesso anno espone le sue opere in numerose mostre in Sudamerica, in Giappone e in Europa.

Nel 1985, invitato a Milano dallo stilista Elio Fiorucci, realizza un happening nel suo negozio, dipingendo muri e mobili, il tutto sotto gli occhi dei clienti entrati per fare shopping: le sue performance milanesi diventano ben presto popolarissime! Negli anni seguenti, Keith aprirà numerosi Pop Shop dove è ancora oggi possibile comprare gadget con le sue opere. Tanto fulminante e planetario è il suo successo, quanto veloce e tragica la sua fine: scopre di essere ammalato di AIDS nel 1988 e muore due anni dopo a  New York. E' il 16 Febbraio, ha solo 32 anni.

Lascia testimonianze ancora oggi popolarissime del suo lavoro: i suoi omini stilizzati, allegri e giocherelloni, decorano poster, spillette, magliette e oggetti d'arredo e di design di mezzo mondo.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog