TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Yves Saint Laurent: "Mai confondere l'eleganz...

Yves Henri Donat Matthieu Saint Laurent nasce a Orano, in Algeria, il 1 Agosto 1936 da un'agiata famiglia originaria dell'Alsazia-Lorena. Si impratichisce con stoffe, tessuti e aghi iniziando a collaborare, ad appena 17 anni, con la Maison Dior a Parigi. Nel 1962 presenta la sua prima collezione e fonda l'omonima etichetta Yves Saint Laurent insieme al socio Pierre Bergé, che diventerà anche il suo compagno di vita. La collezione riscuote subito un enorme successo, per lo stile essenziale e senza fronzoli ma nel contempo attentissimo alla qualità della fattura degli abiti. Anche l'idea dei pantaloni da donna si rivela una scelta stilistica fuori da ogni schema, trasformando Saint Laurent in uno stilista realmente rivoluzionario nel suo genere.

Le sue geniali innovazioni lo portano a trasformare il vinile in tessuto per impermeabili dal taglio rigoroso, ispirati a Piet Mondrian. Nel 1966 invece si ispira alla pop art. La collezione autunno inverno 1971-72 presenta abiti in taffetà che richiamano le opere di Marcel Proust, il suo scrittore più amato: nel tempo le sue creazioni si rifaranno ai Balletti Russi, a Pablo Picasso e nel 1981 a Henry Matisse, senza dimenticare mai le origini arabe dalle quali lo stilista trarrà sempre grande ispirazione. La passione di Yves per l'arte lo ha sempre portato a omaggiare i grandi pittori del novecento in tempi assolutamente non sospetti, ovvero quando il binomio arte-moda non era affatto una trovata scontata. Insieme al compagno Bergè ha raccolto in cinquantanni una collezione di circa 730 opere d'arte di grandissimo livello.

Tra le intuizioni di YSL c'è la capacità di pensare per il grande pubblico: nel 1966 realizza la prima linea di prêt-à-porter e nel 1972 una linea di cosmetici e di profumi. Dopo un successo planetario durato decenni, nel gennaio del 2002, in una commovente conferenza stampa, l'ormai anziano Yves annuncia ufficialmente la chiusura della sua casa di moda. Il marchio però sopravvive sotto l'egida della maison fiorentina Gucci, che nel 1999 aveva acquistato l'etichetta. Lo stilista muore nella sua casa a Parigi, il 1º Giugno 2008, a 72 anni, dopo una lunga malattia. Nel 2014 il regista Jalil Lespert dedica a Yves Saint Laurent un lungometraggio biografico, autorizzato da Pierre Bergè.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog