TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Al Pacino: "Quello che faccio l'ho preso dall...

Alfredo James Pacino nasce a New York il 25 Aprile 1940. Di origini siciliane, il padre abbandona presto la famiglia e Al cresce allevato dalla madre e dai nonni in condizioni di ristrettezze economiche nel non facile quartiere di South Bronx. Svogliato e disinteressato a scuola, la abbandona a 17 anni e si dedica ai lavori più disparati: il facchino, il lustrascarpe e l'operaio. La sua vera passione è la recitazione e si iscrive a numerosi corsi finché viene finalmente accolto all'Actors Studio da Lee Strasberg. Ed è poco dopo, nel 1972, che avviene la svolta della sua carriera: Francis Ford Coppola, opponendosi al parere della produzione, lo vuole per interpretare un indimenticabile Michael Corleone ne "Il Padrino". Il ruolo di gangster gli fa guadagnare la prima delle sue otto candidature agli Oscar.

La tormentata infanzia e il carattere solitario rendono Al Pacino il perfetto interprete di personaggi impegnativi della malavita come Sonny, il rapinatore di "Quel Pomeriggio Di Un Giorno Da Cani", o il narcotrafficante Tony Montana in "Scarface" di Brian De Palma. Una crisi esistenziale lo porta a rifiutare numerose parti e lo allontana per qualche anno dal grande schermo, riavvicinandolo però al teatro: restano memorabili le sue performance negli shakespeariani "Riccardo III" e "Giulio Cesare". Nel 1992 vince l'Oscar come 'Miglior Attore Protagonista' per il film "Profumo Di Donna".

Attore camaleontico, sorprende per le sue rese del personaggio anche nelle vesti dell'ex narcotrafficante Carlito Brigante in "Carlito's Way" e dell'allenatore di football in "Ogni Maledetta Domenica" di Oliver Stone. Diventato negli anni anche regista e produttore, è considerato uno dei più grandi attori di ogni tempo.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog