TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Roberto Rossellini: "Vorrei che il cinema fos...

Roberto Gastone Zeffiro Rossellini nasce a Roma l'8 Maggio 1906 da una famiglia benestante. Suo padre è il proprietario del cinema Barberini – la prima sala cinematografica di Roma – luogo che per Roberto diventa una seconda casa. La passione per il cinema diventa presto un lavoro e nel 1938 gira il suo primo documentario come regista. L'amicizia con il figlio del duce Vittorio Mussolini lo aiuta a girare numerosi film, fra cui una trilogia della guerra fascista.

Con la fine del regime fascista - a soli due mesi dalla Liberazione di Roma - Rossellini sta già preparando "Roma Città Aperta" con gli amici Federico Fellini e Aldo Fabrizi: è il suo capolavoro riconosciuto, capostipite del filone neorealista che dà al cinema italiano onore e credibilità mondiale. Il film ottiene la Palma d'Oro a Cannes anche grazie all'interpretazione magistrale di Anna Magnani, all'epoca sua compagna.

Nel 1948 incontra Ingrid Bergman, attrice così innamorata di lui da lasciare Hollywood per seguirlo in Italia. Insieme girano molti film e hanno tre figli, destando grande scandalo essendo entrambi già sposati.

Nel 1957 Rossellini - su invito del Primo Ministro Jawaharlal Nehru - fa un viaggio in India, da cui torna con un film, un documentario e una nuova compagna, Sonali Das Gupta. Al rientro in patria, Roberto riprende i temi legati alla seconda guerra mondiale con "Il Generale Della Rovere", ma il suo interesse ormai è dedicato alla televisione, che individua come strumento didattico per cui realizzare delle vere e proprie 'enciclopedie visive' piene di innovazioni nelle tecniche di ripresa e di montaggio. Un attacco cardiaco lo porta via il 3 Giugno 1977.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog