TOP LIVE! ?

{{posts[currentVideoHeader].category_label}}

{{posts[currentVideoHeader].title}}

in riproduzione

Kurt Cobain: l'uomo che ha cambiato la Storia...

20 febbraio 1967: ad Aberdeen - nello Stato di Washington, Stati Uniti - nasce Kurt Cobain. Suoi padre è un meccanico, sua madre lavora come segretaria. Quando Kurt ha 7 anni i genitori si separano: il bambino ne soffre molto, tanto da reagire con un moto di iperattività che abbisogna di farmaci specifici per la concentrazione a scuola e per dormire la notte. La 'cura musicale' comincia a 14 anni con l'acquisto della prima chitarra e delle serimentazioni sonore.

La prima formazione dei Nirvana risale al 1986: accanto a Cobain c'è il bassista Krist Novoselic e una pletora di batteristi. E' con molta fatica e pochissimi soldi che viene prodotto il debut-album "Bleach": il disco proietta i Nirvana nell'occhio del ciclone del circuito indie mondiale, ma è solo con l'arrivo permanente di Dave Grohl alla batteria che il trio raggiunge un equilibrio artistico. E' il momento della svolta, sia per Kurt Cobain & Co che per la Storia del Rock: prima il singolo "Smells Like Teen Spirit" e poi l'album "Nevermind" lanciano i Nirvana verso il successo globale. Una notorietà che infastidisce Cobain, costretto a esibirsi nelle arene piuttosto che nei preferiti club: la vita da rockstar fa ripiombare Kurt nella sofferenza mentale, che ben presto si traduce in malessere fisico e al ricorso a morfina ed eroina. La dipendenza è dietro l'angolo, a nulla servono la relazione e il matrimonio con Courtney Love - se non a far precipitare l'assuefazione alle sostanze stupefacenti. Uno squarcio di felicità sembra arrivare con la nascita di Frances Bean, la bambina a cui la coppia si aggrappa per non crollare nella vacuità delle droghe.

Le canzoni di Kurt hanno sempre un continuo riferimento al "male di vivere" e al disagio, all'inutilità di una vita alienante. Le sue condizioni di salute sono sempre in bilico a causa delle dipendenze: nel 1993 rischia di morire per un'overdose di eroina ma mentre si trova in rehab sceglie di 'scappare' per riunirsi alla band. E' in questo periodo che viene realizzato "In Utero", l'ultimo album in studio. La strada sembra segnata: il 1 marzo 1994 il tour europeo chiude i battenti a Monaco di Baviera ed esattamente una settimana dopo - mentre si trova in vacanza a Roma - Cobain viene ricoverato in coma per un'overdose da farmaci. Kurt si riprende, ma l'8 Aprile viene trovato morto nella sua casa a Seattle: dalle indagini si scopre che qualche giorno prima - il 5 - si è suicidato con un colpo di fucile. Una lettera indirizzata al suo amico immaginario spiega i motivi del suo gesto. Alla figlia scrive: "Per Frances, per la sua vita che sarà molto più felice senza me. Ti amo. Ti amo". Aveva solo 27 anni.

Codice da Incorporare

Aggiungi questo video al tuo sito o al tuo blog